La Fitoterapia nella cura degli animali

LA FITOTERAPIA NELLA CURA DEGLI ANIMALI

Sempre di più i cani e i gatti fanno parte integrante della famiglia, sempre di più quindi siamo coinvolti in un rapporto affettivo importante che ci spinge a curarli come curiamo noi stessi.
Molti veterinari affermano che per capire le cause delle malattie di cani e gatti occorre intervistare il proprietario come se i disturbi e le abitudini dell’uno si trasmettano agli animali.
Contrariamente a noi i cani e i gatti quando stanno male non si lamentano non ci chiedono nulla, sta a noi capire i loro messaggi, nutrirli in giusto modo con cibi idonei ( ci sono cani e gatti obesi che hanno tutti i disturbi degli uomini ) .
Quindi anche per cani e gatti occorre far prevenzione attraverso la dieta, le passeggiate e quando è possibile le terapie naturali a base di piante medicinali. E’ infatti nel loro istinto curarsi con erbe medicamentose quando hanno dei disturbi.
Il farmacista e la farmacia possono essere un punto di riferimento per i proprietari di cani e gatti attraverso le preparazioni galeniche con piante medicinali personalizzate a seconda del peso e della razza dell’animale.
E’ in costante crescita l’utilizzo dei preparati fitoterapici in ambito veterinario sia per gli animali d’affezione che per quelli da reddito.
Fino alla fine dell’800 in veterinaria sono stati utilizzati prodotti a base di piante medicinali sia per gli animali d’affezione che per quelli da reddito, oggi c’è una netta ripresa di queste terapie naturali sia per l’uomo che per gli animali. La prima notizia storica sull’utilizzo di prodotti fitoterapici per animali risale alla civiltà assiro-babilonese (3000 a.c.) dove venivano utilizzati rimedi galenici formulati con essenze vegetali.
La netta ripresa nell’utilizzo, oggi, di questi prodotti naturali in veterinaria, è dovuta anche agli innumerevoli vantaggi che la fitoterapia offre.

Vantaggi che giustificano l’utilizzo del fitoterapico rispetto al farmaco di sintesi:

1)Ridotta tossicità con trattamenti più prolungati sia nella prevenzione che nella cura.
2)Utilizzo complementare ai farmaci di sintesi con ridotto impiego di essi.
3)Ridotti o assenti tempi di sospensione del prodotto fitoterapico rispetto al farmaco.
4)Vasto campo di applicazione.
5)Assenza di residui farmaceutici negli alimenti ( carne, latte, uova, ecc.) prodotti da animali da reddito trattati farmacologicamente.

Occorre considerare gli allevamenti intensivi dove l’utilizzo dei farmaci in particolare degli antibiotici è prassi consolidata con aumento di antibiotico-resistenza sia per l’animale che per l’uomo-
Anche l’Unione Europea raccomanda l’uso moderato e prudente degli antibiotici e in alternativa l’uso di antimicrobici naturali (olii essenziali) e di piante medicinali immunostimolanti ( Echinacea-Uncaria-Rosa canina ecc.)

Patologie in cui possiamo intervenire con prodotti fitoterapici:

1)Dermatologiche ( prurito- dermatosi – eczemi – contusioni)
Molte volte sia cani che gatti ma anche grossi animali come i cavalli e i bovini possono manifestare delle forme di dermatosi atopiche con prurito fastidioso e arrossamento dovute o a qualche allergene o al cibo o alla puntura di qualche animaletto. Molti veterinari prescrivono cortisonici sia in pillole che in crema, l’alternativa fitoterapica a ciò sono toccature con garza imbevuta di Calendula T.M. da effettuarsi almeno 3 volte al dì per poi mettere una crema a base di Calendula – Aloe e olio di Iperico. Eventualmente in casi più complicati aggiungere del Ribes Nigrum M.G. in gocce per uso orale ( posologia secondo il peso)
Nelle contusioni per grossi animali, possiamo utilizzare anche Arnica fiale uso veterinario.
Per piccoli animali va bene Arnica composta in granuli.
Tutte le piante medicinali possono essere utilizzate sempre personalizzando la terapia secondo il peso, la razza dell’animale sia in tisana appetibile da bere che in gocce o in capsule da aprire e sciogliere il contenuto in cibo appetibile oppure sotto forma di sciroppo.

Piante Medicinali da utilizzare:

Calendula sia in crema che in T.M.- Aloe – olio Iperico – Ribes Nigrum M.G. – Arnica-Propoli
Bardana-Viola del Pensiero.

2)Gastroenteriche ed Epatiche

Quando gli animali sono inappetenti non sono vivaci come al solito occorre tenerli a dieta e disintossicarli con piante medicinali quali:
Cardo mariano- Carciofo- Ficus carica M.G.- Melissa – Finocchio.
Principalmente in capsule da sciogliere su cibo appetibile oppure fargliele deglutire. Per grossi animali anche la preparazione di flaconi da 500ml. di sciroppo contenenti gli estratti delle piante viste sopra può essere un buon modo di somministrazione soprattutto per i cavalli.

3)Problematiche comportamentali ( ansia – iperattività – emotività – paura-)

Molti animali sia gatti che cani ma anche cavalli a volte sono emotivi, ansiosi, paurosi, non socializzano con gli altri, per cui se debbono viaggiare occorre sedarli ma non con gli psicofarmaci ma in modo naturale, così quando c’è un temporale con tuoni.

Piante Medicinali per animali ansiosi – iperattivi – emotivi – paurosi:

Valeriana – Melissa – Biancospino – Passiflora – Tilia M.G. sia in gocce che in estratti titolati come fitocomplesso. La dose e la forma farmaceutica da scegliere secondo l’animale, il peso e la razza: capsule, gocce. Per piccoli animali anche flaconi di sciroppo da 100ml.di estratti di Melissa – Biancospino – Passiflora – Valeriana( 2 cucchiaini 2-3 volte die) è una buona forma di somministrazione oppure un contagocce di Tilia macerato glicerico di circa 15 gocce in bocca.

4)Dolori articolari – muscolari –artrosi (dovute all’età dell’animale)

Artiglio del Diavolo – Boswellia – Salice – Spirea olmaria – Ribes nero. Il Ribes nero da utilizzare sia come estratto secco titolato che in gocce come macerato glicerico (M.G.) . Sia le capsule di fitocomplesso che le gocce avranno dosaggi che varieranno secondo il peso e la razza dell’animale così come la forma di somministrazione.

Conclusioni:
Oggi sappiamo che l’uso dei prodotti veterinari sia farmacologici che dietetici è principalmente nelle mani degli operatori zootecnici e dei medici veterinari, la cui conoscenza dei prodotti fitoterapici è alquanto limitata, per cui è sempre più importante un collegamento e soprattutto una collaborazione fra coloro operatori sanitari esperti e specialisti in fitoterapia quali i farmacisti, che possono elaborare nei loro laboratori forme fitoterapiche personalizzate per ogni animale, con i veterinari.
Oltremodo sarebbe importante tenere dei corsi universitari specifici, sulle varie patologie che affiggono oggi gli animali sia quelli d’affezione che quelli da reddito e sulle terapie naturali a base di piante medicinali per poterli curare in modo meno invasivo e con molti meno effetti collaterali.
Anche le riviste del settore dovrebbero dare maggiori informazioni agli esperti ( farmacisti-veterinari) anche in relazione ai proprietari degli animali la cui sensibilità per i prodotti naturali stanno notevolmente aumentando.

Pietro Mascheri

Annunci

Informazioni su pietromascheri

PIETRO MASCHERI, nato a Città di Castello, si è prima laureato in Farmacia e poi in Sociologia, si è quindi specializzato in Fitoterapia presso l’Uni-versità degli Studi di Siena e presso – Istituto Internazionale di Fitoterapia. Si occupa di piante medicinali, di terapie naturali, di prevenzione e di educaziofle sanitaria da molti anni.Ha insegnato Fitoterapia e Medicina naturale presso varie UNITRE della Toscana, scrive su alcuni giornali e riviste specializzate di terapie fitoterapiche e naturali. Ha pubblicato: «impiego di erbe e piante medìcinali nella memoria storica dei rimedi verdi e delle Fitoterapie» in (l’arte al potere) Compositori,, Bologna, 1992; «Al di là del sintomo» ed. Era Nuova, Perugia, 1994.

Pubblicato il settembre 27, 2014 su Articoli. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: